STUDIO TECNICO E. MANZINI


Vai ai contenuti

DPA D.M. 29.5.08

News nel settore elettrico

Distanza di prima approssimazione (DPA) da linee e cabine elettriche


§ 5.1.3 dell’Allegato al DM 29.05.08


Val la pena ricordare che gli stabilimenti che utilizzano un sistema TN-S cioè con propria cabina di trasformazione, devono, ai fini del DM 29.5.08 e linee guida Enel, calcolare la relativa DPA (Distanza di prima approssimazione) per verificare che alla frequenza di rete (50Hz) i valori dei campi elettromagnetici, generati da linee e cabine elettriche, rispettino il DPCM 8 luglio 2003 (artt. 3 e 4) che fissa, in conformità alla Legge 36/2001 (art. 4, c. 2):

* i limiti di esposizione del campo elettrico(5 kV/m) e del campo magnetico (100
ìT) come valori efficaci, per la protezione da possibili effetti a breve termine;

* il valore di attenzione (10
ìT) e l’obiettivo di qualità (3 ìT) del campo magnetico da intendersi come mediana nelle 24 ore in normali condizioni di esercizio, per la protezione da possibili effetti a lungo termine connessi all’esposizione nelle aree di gioco per l’infanzia, in ambienti abitativi, in ambienti scolastici e nei luoghi adibiti a permanenza non inferiore a 4 ore giornaliere (luoghi tutelati)


In particolare per le Cabine Secondarie, nel caso di cabine di tipo box (con dimensioni mediamente di 4m x 2.4 m, altezze di 2.4 m e 2.7 m ed unico trasformatore) o similari, la DPA, intesa come distanza da ciascuna delle pareti (tetto, pavimento e pareti laterali) della CS, va calcolata simulando una linea trifase, con cavi paralleli, percorsa dalla corrente nominale BT in uscita dal trasformatore (I) e con distanza tra le fasi pari al diametro reale (conduttore + isolante) del cavo (x) (§ 5.2.1) applicando la seguente relazione:

Dpa = 0,40942 * x elevato a 0,5241 * radice quadrata di I


Per Cabine Secondarie differenti dallo standard “box” o similare sarà previsto il calcolo puntuale, da applicarsi caso per caso. Per Cabine Secondarie di sola consegna MT la Dpa da considerare è quella della linea MT entrante/uscente; qualora sia presente anche un trasformatore e la cabina sia assimilabile ad una “box”, la Dpa va calcolata con la formula di cui sopra (§ 5.2.1. del DM 29.05.08).
Nel caso di più cavi per ciascuna fase in uscita dal trasformatore va considerato il cavo unipolare di diametro maggiore.


Il nostro studio è a Vs. disposizione per effettuare tale calcolo e determinazione della DPA.


Home Page | Servizi | Profilo | Dove siamo | Contatti e Link | News nel settore elettrico | Meteo città | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu